Labor day is coming

Labor day is coming

4th-of-july-american-bright-461917

Segnatevelo sul calendario: dal 30 agosto (per alcuni clienti sarà possibile usufruirne già dal 29) fino al 4 settembre sul mio shop ci saranno i saldi in occasione del Labord Day! Lo sconto sarà disponibile per TUTTI, non solo per i clienti a stelle e strisce.

Dove? Ma ovviamente su Etsy, il grande marketplace dedicato al handmade conosciuto in tutto il mondo!
Tanti prodotti unici e creati con amore vi aspettano SCONTATI sul mio shop (basta cliccare sul’immagine qui sopra e vi si aprirà il mio shop).
Con un click il vostro prodotto scontato preferito finirà nel carrello!

Non è mai troppo presto per pensare ai regali di natale sopratutto se si può approfittare dei saldi!

Follow friday time!

Follow friday time!

Venerdì tanto amato…e il motivo non è solo la conclusione di una settimana torrida, ma anche perché il venerdì è sinonimo di FOLLOW FRIDAY!! ⭐⭐

Il follow friday è un’iniziativa molto simpatica del nostro gruppo facebook “io compro su etsy – made in italy” che serve a promouovere l’artigianato italiano su instagram, facendo scoprire ai propri follower tanti bravissimi creativi.
Nelle proprie stories il venerdì vengono condivisi profili o immagini di altri creativi che fanno parte del gruppo fb, in modo che chiunque possa scoprire, esplorare e iniziare ad amare il fatto a mano…e al tempo stesso promuovere la comunità italiana presente su Etsy.
Ovviamente si può decidere di rimanere aggiornati su tutte le ultime novità del gruppo seguendo l’hashtag su instragram #IOCOMPROSUETSY oppure iscrivendosi al gruppo facebook IO COMPRO SU ETSY – MADE IN ITALY”.

Siete ancora qui? Non siete curiosi di vedere quali meraviglie ho condiviso quest’oggi nelle mie stories instragram?

 

Olio di gomito

Olio di gomito

low_res

Oggi mi dedico a loro: le mie macchine da cucire che mi permettono di realizzare tutti i miei progetti, anche quelli più tosti. La manutenzione periodica degli strumenti è indispensabile perché continuino a funzionare bene nel tempo, e personalmente preferisco dedicare un giorno al mese per la pulizia e l’oliatura degli ingranaggi piuttosto che rischiare di perdere poi giorni per eventuali problemi dovuti alla scarsa manutenzione!

💕La mia singer heavy duty 4423, con me da poco più di un anno e mezzo, è la tuttofare. I numerosi punti, la velocità di cucitura e la vasta scelta di piedini la rendono un’ottima macchina da cucire che non ha difficoltà a cucire più strati di jeans in contemporanea. Con lei, grazie alla possibilità di disattivare le graffe di trasporto, realizzo i ricami a macchina a mano libera (tecnica freehand machine embroidery) e le applicazioni. La sua manutenzione mensile è decisamente facile e veloce rispecchia in pieno la sua essenza.

💕La mia “Necchi Supernova Ultra” del 1956, con me da 10 mesi (regalo di compleanno dei miei genitori) è il mio panzer! Robusta, pesante e con un praticissimo pedale a ginocchio, a lei affido i miei lavori più difficili perché non teme nulla. Il suo potente motore mi permette di cucire fino a 4 strati di feltro sintetico da 4mm senza fatica e senza saltare un punto, e se anche ha superato la metà di secolo, è una macchina affidabile e potente. Il suo funzionamento è abbastanza intuitivo, il discorso cambia decisamente per quanto riguarda l’utilizzo delle camme coi punti decorativi, e la sua manutenzione è più “tecnica” e particolare…ma basta prendersi un poco di tempo in più, armarsi di pazienza e fare con calma.

E tu ti prendi cura dei tuoi strumenti?

Anteprima nuovo progetto

Anteprima nuovo progetto

Ecco il lavoro finito:
👶 Bavetta bandana in morbido cotone giallo a quadretti bianchi e spugna di cotone bianca sul retro. Regolabile grazie ai bottoni a clip sul retro.

#mely_handmade #sundaysewing #bandanabib #bavette #bandana #baby #babycollection #babyaccessories #babysewing #cottonfabric #newproject #newcollection #singersewing #yellow #white #singerheavyduty4423 #singerita #sewingallthethings #sewingmakesmehappy #sewingmachine #handmade #saltapp #instasew #instasewing #fabricstorage #sewingcorner #etsyupgrate #saltapp #prismaapp

Un post condiviso da Melitta (@mely_handmade) in data: 19 Feb 2017 alle ore 07:09 PST

“FIMO, un grosso vuoto legislativo.” reblogging dell’intervista a Carla Guerci, in arte KausiKa.

“FIMO, un grosso vuoto legislativo.” reblogging dell’intervista a Carla Guerci, in arte KausiKa.

Troverete questa intervista a Carla Guerci, artista e pioniera del fimo e delle paste modellabili in Italia, veramente illuminante ed utile. Molte informazioni, ma soprattutto la sua testimonianza e la sua esperienza diretta nel mondo oscuro e non sempre facile degli operatori del proprio ingegno creativo, una piccola luce che saprà sicuramente dipanare qualche dubbio e che darà spunto per trovare da se le soluzioni ai piccoli dubbi. Consigliatissimo, lo trovate sul blog  “La figlia del Brigante” , basta cliccare sul titolo qui sotto

FIMO, un grosso vuoto legislativo. La preziosa esperienza di Carla Guerci, in arte KausiKa.

La domanda di ogni creativa: Dove vendere?

La domanda di ogni creativa: Dove vendere?

È un po’ che ci penso su, specie perché nel gruppo di creative che frequento la domanda viene posta spesso: “Dove vendere sul web?”
Ed ecco come nasce questo post, che vuole fare una panoramica generale dei possibili portali di vendita attualmente on line.
Negli ultimi anni, sono nate come funghi, piattaforme con lo scopo di promuovere il fatto a mano e la vendita di tale oggetti, e bisogna dire che oggi ormai c’è l’imbarazzo della scelta.
Da piattaforme con un bacino di utenza immenso come Etsy (dove però anche i venditori sono tantissimi e quindi la concorrenza è elevata) a piattaforme più piccole e con una affluenza minore (ma sempre in crescita) come A Little Market o Artesanum.
Ogni piattaforma ha le sue regole e le sue tariffe e ogni creativo può trovare il posto giusto dove pubblicare e vendere le proprie opere.
Ovviamente ci vuole un po’ di pazienza, leggere bene le condizioni di vendita di ogni portale, decidere su quale fare una prova e poi caricare qualche oggetto e aspettare. Le vendite non sono mai immediate, il negozio viturale va pubblicizzato sui social network e con il passaparola, ma i risultati pian piano arrivano.
Oltre alla pazienza è indispensabile avere un account paypal per poter ricevere i pagamenti dei clienti (ed eventuali spese da parte del portale scelto se prevede un corrispettivo per le vendite).
Per il resto bisogna rimboccarsi le maniche, fare delle belle fotografie ai propri prodotti (evitando cellulari, sfondi impropri come tavoli pieni di oggetti, flash e luci strane) studiare delle descrizioni che non siano troppo lunghe ma che rendano l’idea di che cosa state vendendo e poi far girare la voce tra amici e conoscenti, in modo che il vostro negozio inizi ad avere clienti.
 
Qui sotto una tabella riassuntiva dei costi delle piattaforme più note:

Tabella

Chi volesse provare il servizio di Etsy con le 40 inserzioni gratuite può usufruire del mio codice invito può cliccare e seguire la procedura di iscrizione:  QUI

Qui sotto tutti i link alle piattaforme di vendita:
Etsy

A Little Market

Misshobby

Artesanum

Dawanda

Babirussa

Blomming

Un sorriso e una tazza di caffè!

Un sorriso e una tazza di caffè!

Per cominciare bene questa bella giornata di sole. Dopo il caffè subito al lavoro sui tre piccoli progetti cominciati ieri. Speriamo di finire per domenica prossima per ” Hobby Art – Trento “ in piazza della Portella!

Intanto lascio un piccolo indizio sui tre lavori: LONDON – PARIS – NEW YORK (qualche altra indiscrezione nel corso della giornata)

Buongiorno